Contatti

Dove Siamo

 Banca Alpi Marittime

La Banca Alpi Marittime Credito Cooperativo Carrù ha sede nell’antico Castello medioevale eretto intorno all’anno mille, acquisito nel 1977 da quella che era l’allora Cassa Rurale ed Artigiana di Carrù per diventarne, dopo i restauri degli anni '80, la sede principale, mantenendo molti degli arredi tramandati nei secoli.
La Banca Alpi Marittime viene fondata il 4 giugno 1899 con la denominazione "Cassa Rurale di depositi e prestiti di Carrù". Nonostante la profonda evoluzione che ha caratterizzato il suo sviluppo negli anni successivi al secondo dopoguerra, fino al 1971 la Cassa è rimasta un organismo unicellulare operante su otto comuni di competenza. E' da questa data, infatti, che prende il via la sua espansione territoriale.
Il primo caposaldo della nuova politica espansionistica della banca è lo sportello di Piozzo, cui seguiranno, poco dopo, quelli di Mondovì Breo e Dogliani.
Il 1991 è un altro anno significativo della sua storia perché segnato dall'incorporazione della Cassa Rurale di Pamparato e dall'acquisizione delle filiali di Pamparato e Viola (quest'ultima successivamente rilocalizzata a San Michele di Mondovì). Ma pure il 1992 non è da meno, con l'apertura di un secondo sportello a Mondovì Altipiano e della filiale di Vicoforte, quale evoluzione dell'originario sportello di tesoreria. E’ seguita poi negli anni successivi l'apertura di nuove importanti filiali. La Banca ha esteso il proprio raggio d'azione nelle Langhe con la filiale di Alba, sulla città di Torino e sul savonese con l'apertura della prima dipendenza transregionale a Loano.
Il credito cooperativo carruccese attualmente opera sul territorio attraverso la presenza di 20 filiali di cui due sedi distaccate a Torino e Loano, coprendo un’area complessiva di 95 Comuni di “competenza”: 75 in provincia di Cuneo, 15 in provincia di Torino e 5 in provincia di Savona.

Tre le direttrici fondamentali espressione del Consiglio di Amministrazione della Banca: radicamento sul territorio, per servire una clientela principalmente composta da famiglie, commercianti, artigiani, agricoltori, imprese e professionisti; centralità del socio-cliente, per concentrare le risorse incontrando direttamente la clientela al fine di conoscerla meglio ed assisterla nell'attività creditizia ed infine mutualità, per l'attenzione riservata ai soci. Con questi principi la Banca Alpi Marittime opera promuovendo iniziative sia nel settore economico quanto in quelli culturali, sportivi, ricreativi e sociali.
La Banca Alpi Marittime inoltre mette a disposizione di enti, associazioni e gruppi il Castello ed il Parco, per incontri, tavole rotonde, visite guidate e momenti di svago: un modo per rendere partecipi quanti operano nelle zone di riferimento della sede e delle filiali. Quindi non solo Banca, ma anche spazio aperto, con momenti culturali e di divertimento, come di serate musicali, di teatro e cabaret che coinvolgono tutte le fasce d’età.
Ad inizio 2015, presso la filiale di Carrù in piazza Galli n. 7, la Banca ha aperto uno spazio di coworking “BamLab” dedicato alle start-up e ai professionisti operanti nei settori digitale e high tech e, dal 2016, anche nei settori agroalimentare, turismo integrato, ricettività, green e sviluppo sostenibile.
Si tratta di uno spazio condiviso di 700 metri quadrati con postazioni di lavoro, connessione veloce, luoghi per riunioni e gruppi di lavoro, centro incontri per lo sviluppo delle nuove generazioni imprenditoriali.

Per maggiori info: www.bancaalpimarittime.it

Comune di Carrù utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento