Monumenti

Monumento ai Caduti

Domenica 23 maggio 1971 fu inaugurato il Monumento ai Caduti di tutte le guerre in Piazza G.Cureno, alla presenza di un folto pubblico composto da cittadini, ex Combattenti, Alpini ed Autorità civili, militari e religiose. Per erigere questa scultura commemorativa, i rappresentanti delle locali associazioni combattentistiche e d'arma, furono invitati all'amministrazioni comunale a riunirsi e, nella sera del 4 giugno 1968, costituirono il Comitato per lo studio e la costruzione del "Monumento ai Caduti di tutte le guerre", eleggendo come presidente il Dott. Giacomo Abrate (Capogruppo A.N.A Carrù) e Vice Presidente il sig. Antonio Bocca (Cavaliere di Vittorio Veneto). Altri componenti furono il sig. Occelli (Cavaliere di Vittorio Veneto), Presidente Associazione Combattenti e Reduci; il cav. Domenico Merlatti, Presidente Associazioni Mutilati ed Invalidi; il sig. Paolo Delvento per gli Internati e, successivamente, il m° Giovanni Rossi, Cancelliere della Pretura. Per quest'occasione il Gruppo A.N.A di Carrù organizzò, trascorsi ventuno giorni dalla 44a adunata nazionale di Cuneo (2 maggio 1971), un raduno al quale parteciparono, secondo le cronache del tempo, circa tremila alpini con oltre cento gagliardetti! Il corteo, con la Banda Musicale G. Alesina in testa, partì da Piazza Mercato del Bestiame e dopo aver attraversato l'intero paese, giunse in Piazza G.Curreno. Il cronista cav. uff. Giovenale Olocco riportò: "La Madrina del Monumento, signora Fiorenza Bori ved. Perotti, procedeva a levare il velo tricolore dal gruppo bronzeo scoprendo l'opera del prof. Valerisce, in tutto degna del valore che rappresenta. Un corpo inerte di un Caduto e la figura dolente della madre o sposa in un groviglio di rami spinosi che simboleggiano il supremo sacrificio ed il dolore."

Dopo la Santa Messa al camp, celebrata dal rev. Arciprete Carlo Cafasso, coadiuvato dal cappellano Militare don Dino Restagno e da don Pietro Rossi, Parroco ai Ghigliani, prese la parola il dott. Giacomo Abrate per ringraziare tutti coloro che concorsero all'operazione, concludendo: "... ed ora, a nome del comitato, consegno ai cittadini di Carrù, nella persona del Sindaco dott. Guido Devalle, il Monumento ai Caduti di tutte le guerre". Il sindaco Guido Devalle, dopo il ringraziamento agli intervenuti per l'occasione, tra l'altro evidenziò: "...Sono qui presenti i parenti dei Caduti, sono qui presenti i parenti delle tre Medaglie D'Oro che Carù annovera tra i suoi figli migliori". Nessuno va dimenticato. La semplice, ma significativa epigrafe, che è incisa sul basamento, è un monito per tutti... per non dimenticare..."Seguirono l'orazione ufficiale di Angelo Brero, Presidente della Sezione A.N.A di Cuneo e il discorso dell'on. Adolfo Sarti, Sottosegretario degli interni. Da allora il Monumento ai Caduti è il punto focale per tutte le commemorazioni civili e d'arma che richiamano la storia ed i valori fondamentali della nostra patria.

Comune di Carrù utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento