Contatti

Dove Siamo

 Farmacia Andreis snc

LA STORIA DELLA FARMACIA
Il dott. Mario Andreis, ultimo rampollo ottocentesco di una dinastia farmaceutica con radici nel ‘700, acquistò nel 1896 a Carrù la farmacia e drogheria, con relativo diritto di piazza, del dott. Giuseppe Bonardi, dando inizio alla storia novecentesca della farmacia Andreis.

Nel 1905 ricevette al Crystal Palace in Hyde Park a Londra il Diploma di Gran Premio con medaglia d’oro per l’esposizione di piante, spezie, elisir e preparazione farmaceutiche. Successivamente ottenne riconoscimenti con diploma: nel 1906 nell’esposizione campionaria internazionale e vinicola nazionale di Genova e nell’esposizione internazionale di Anversa. I diplomi sono presenti in farmacia. Gli scritti e le formule appuntate in cui si allestivano, medicinali veterinari, elixir, tinture, cachets, unguenti; tempo in cui si soffiava il vetro per l’allestimento delle fiale e nasceva dall’antico speziale il moderno farmacista.

L’arte e la passione farmaceutica, la conoscenza di piante e spezie, l’interesse per il vino si tramandarono nel corso degli anni nella famiglia della premiata farmacia Andreis del dott. Mario al dott. Riccardo, dal dott. Mario Mario Romano al dott. Franco che con le dottoresse Michela e Nerina ne mantengono vive cultura e tradizione.

I LIQUORI D'ERBE: ENOLEO e SPIRITO SPEZIALE
ENOLEO
"Si narra che.." il dottor Andreis di Carrù preparasse con piante e spezie in soluzione vinosa la sua Tintura Sacra Rabarbaro, seguendo i Medicamenta del tempo e forme farmaceutiche tedesche, per ottenere dalle note amare delle piante utilizzate benéfici effetti vermifughi, aperitivo-tonici e digestivi.
Da qui nasce l'Enoleo, il liquore d'erbe, per rendere gradevole l'antica ricetta, esaltandone virtù e tradizione.
Innovativo come aperitivo ghiacciato, tradizionale come liquore digestivo e benefico come caldo punch..un liquore "da(v)vero speziale" da scoprire ed assaporare.(All.2)
SPIRITO SPEZIALE
"Si narra che.." il dottor Andreis di Carrù preparasse con piante e spezie elixir di lunga vita e soluzioni vinose, seguendo i Medicamenta del tempo, che allestisse nel proprio laboratorio medicinali e rimedi terapeutici secondo le normative vigenti all'epoca.
Da qui nasce il liquore d'erbe digestivo Spirito Speziale.
Bevanda spiritosa dalle note aromatiche delle piante utilizzate, per rendere omaggio all'alchimia che ancora aleggia in farmacia, alle antiche tecniche e all' arte farmaceutica patrimonio di ogni farmacista dall'animo. . .speziale.(All.2)

LINEA DERMOCOSMETICA FLUER NOISETTE
Dalla passione per l’arte farmaceutica, dal rispetto e dall’amore per il proprio territorio nasce la linea dermocosmetica Fleur Noisette che porta con se l’arte degli speziali, il profumo delle Langhe con i suoi colori e le sue tradizioni.
L’alta qualità dell’olio di nocciole bio ottenuto dalla spremitura a freddo di nocciole crude Piemonte unito alla professionalità da origine ad una gamma di prodotti cosmetici dermatologicamente testati di ottimo impiego.
I caratteri idratanti, emollienti, nutritivi e lenitivi dei prodotti Fleur Noisette rendono la linea ideale per pelli secche e sensibili, ma allo stesso tempo adatta per tutti i tipi di pelle.
La tradizione nell’innovazione per mantenere vive cultura, passione, storia ed arte farmaceutica a Carrù dal 1896.

I prodotti, con olio di nocciola bio, Fleur Noisette: Olio secco spray; Bagno doccia; Crema mani.


LE TISANE DELLO SPEZIALE
"Si narra che.." il dottor Mario Andreis di Carrù miscelasse erbe, spezie e piante per preparare tisane ed infusi che donassero benessere al corpo e alla mente. Da qui nascono le Tisane dello Speziale per rendere omaggio alle tradizioni, mantenendole vive nel tempo.
Caratterizzate da un forte legame con il territorio le Tisane dello Speziale, proposte nella versione digestiva, drenante e rilassante, raccontano, attraverso note calde e benefiche, Carrù e la sua Fiera del Bue grasso, Carrù e la sua Sagra dell'Uva, Carrù e il suo Castello "..per rendere omaggio al territorio, alle tradizioni ed emozioni, mantenendole vive nel tempo..in salute".(all.1)
Buona degustazione e.. benvenuti a Carrù!


In occasione della Fiera del Bue grasso:IL BUE IN FIERA, tisana digestiva.
La Fiera del Bue grasso ha origini antiche, fin dal 1473 si tenevano in carrù mercati bisettimanali di bestiame. Si attesta al duca Amedeo I con decreto del 1635 la concessione alla comunità di tenere una fiera annuale.
Nel 1910 la prima, con esposizione di buoi, premiazione e sfilata dei capi di razza piemontese con le gualdrappe ricamate e dipinte a mano, con qualifica dal 1985 di fiera regionale.
Nei ristoranti, fin dal primo mattino, è possibile degustare i piatti tipici locali, quali il bollito con le salse e la minestra di trippe, tazze di brodo e bicchieri di Dolcetto, come le consuetudini del tempo.

"Si narra che.." il dottor Andreis di Carrù miscelasse erbe e spezie depurative per digerire la fiera, da qui nasce la Tisana degli Speziali per rendere omaggio alle tradizioni ed emozioni, mantenendole vive nel tempo..in salute.
Buona degustazione.

Comune di Carrù utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento